Digifest: Meet the Media Guru goes Canada

A Toronto si parla di innovazione. Il tema è Privacy, Money & Pleasure. Ne discutono Arthur Kroker, Steve Mann e Felix Kubin. E ci siamo anche noi

Meet the Media Guru goes Canada per il Digifest di Toronto. Anche nel 2015 MtMG va oltreoceano per il Festival Internazionale della Creatività e dell’Innovazione che, dal 7 al 9 maggio, porta sulle sponde del Lago Ontario decine di digital trendsetter da tutto il mondo.

Quest’anno il tema è Privacy, Money & Pleasure. A parlarne sono, fra gli altri, Steve Mann, padre del Wearable Computing, il musicista e performer Felix Kubin (nel video sotto un suo live), il digital storyteller Benoît Labourdette Patricia de Vries, coordinatrice del MoneyLab project dell’Institute of Network Cultures di Amsterdam.

A Toronto la bandiera di Meet the Media Guru è tenuta alta da Arthur Kroker, direttore del Pacific Centre for Technology and Culture dell’Università di Victoria che studia le implicazioni culturali, etiche, politiche e sociali dell’Information Technology, e Marilouise Kroker, co-editor del magazine CTheory.

La partnership fra MtMG e Digifest si arricchisce di due nuovi nomi che vanno ad aggiungersi a quelli di Massimo Banzi, co-fondatore della piattaforma hardware open source Arduino, volato in Canada nel 2014, Luc Courchesne, artista e professore di design all’Università di Montreal, Carlo Ratti, direttore del SENSEable City Lab di Boston, oltre a Ariella Vidach e Claudio Prati, fondatori della compagnia di danza AiEP, che hanno partecipano alla rassegna nel 2012.
Infine, nel 2011, il contingente di Meet the Media Guru diretto a Toronto era composto da Paolo Rosa, co-fondatore di Studio Azzurro, il new-media artist Maurice BenayounTom Igoe, uno dei papà di Arduino,Rebecca Allen, pioniera della Computer Art.

Per seguire l’edizione 2015 del Digifest senza volare a Toronto c’è la pagina Facebook del festival. Nel frattempo, tenetevi pronti: Toronto is coming to Milan.

About Lorenza Delucchi