Future Ways of Living ora è un libro. Scoprilo in anteprima

La Special Edition va in libreria. 300 pagine di idee sul futuro scritte da Meet the Media Guru e Institute Without Boundaries. Fra foto e infografiche

A sei mesi dalla Special Edition è pronto il libro Future Ways of Living (24ORE Cultura, 30 Euro) che ripercorre le idee e i contributi offerti, tra gli altri, da Lawrence Lessig, Carlo Ratti, Don Norman, Paola Antonelli, Luigi Ferrara, Derrick de Kerckhove per rispondere alla domanda “Come vivremo nei prossimi dieci anni?” nodo tematico della rassegna internazionale che si è svolta nel giugno scorso alla Mediateca Santa Teresa.

A qualche settimana dall’uscita, possiamo mostrarvi alcuni materiali del libro in anteprima. Il volume ha un design che privilegia l’aspetto visual ricco di fotografie e infografiche ed è co-firmato da Meet the Media Guru e Institute Without Boundaries | George Brown College di Toronto, ideatori e partner del progetto in un asse fra Milano e Toronto che ha rafforzato il gemellaggio attivo fra le due città dal 2003.

Nelle sue trecento pagine, Future Ways of Living (FWL) ripercorre l’evoluzione dell’iniziativa che ha immaginato in che modo il Villaggio Globale del 2025 potrà essere connesso, efficiente, intelligente, economicamente sano e socialmente responsabile.  Il libro, scritto in inglese, è suddiviso in tre atti – Dialogue, Synthesis e Design – perché tre sono le tappe attraverso cui il laboratorio sull’innovazione internazionale ha preso forma, come mostra lo schema qui sotto.

Programma_FWL

Il primo atto è costituito dai Guru Days  la due giorni di talk animata da 18 esperti internazionali (l’elenco completo degli ospiti è qui) che hanno definito il quadro delle trasformazioni tecnologiche contingenti: dalla robotica all’e-democracy, passando per l’intelligenza artificiale, la realtà aumentata, le Post Cities e l’economia digitale. I Guru ci hanno raccontato in che direzione stiamo andando, regalandoci “segnali di lunga portata, quelli che vanno al di là del singolo gadget, tecnologia o tendenza”, come ha ben raccontato  Nicola Bruno su Medium. Il libro cuce insieme queste “visioni” presentandole sotto forma di highlights per ogni singolo ospite.

Fra le pagine di Future Ways of Living il secondo atto è costituito dalla Charrette, il laboratorio di progettazione partecipata che è seguito ai Guru Days e ha visto interagire un team internazionale di architetti, ingegneri, designer, docenti, Expert Advisor e studenti in un’ottica di global collaboration.

Il team di Future Ways of Living

 

La Charrette ha saputo sviluppare progetti che, nel rispondere alla domanda “Come vogliamo vivere?”, identificassero tecnologie e modelli capaci di raggiungere l’obiettivo. A guidare il lavoro dei 6 gruppi – Energia ed Economia, Salute e Benessere, Educazione, Comunicazione e Cultura, Food e Mobilità – è stato il diagramma Ecology of Innovation (nell’immagine sotto) ideato dall’Institute without Boundaries che riproduce le modalità con cui il cambiamento può essere immaginato, farsi possibile e replicabile con il supporto della tecnologia, diventare business e finire per essere istituzionalizzato.

Economy-Innovation

Il terzo atto del libro è costituito dai 6 progetti ideati grazie a Future Ways of Living. A caratterizzare tutti gli scenari sono due elementi fondativi: sharing e connectivity, come avevamo anticipato in questo post del 22 giugno scorso. Che si provi ad immaginare una Seamless Complete Mobility, letteralmente una mobilità completa senza interruzioni oppure un modello che renda più produttive e sostenibili le nostre modalità lavorative o ancora una Cloud Health che garantisca cure sanitarie olistiche e diffuse condivisione e connettività – attenzione non solo in chiave tecnologica – sono elementi irrinunciabili.

Nel presentare i singoli lavori con il supporto dell’inquadramento teorico e ampio materiale grafico, il volume lancia la sfida decisiva per i prossimi 10 anni. Serve un percorso verso una cittadinanza globale che superi le singole divisioni geografiche offrendo accesso globale a servizi sempre più vitali per ogni essere umano. FWL immagina un futuro nel quale l’affollamento digitale venga superato attraverso l’accorpamento di funzioni e la creazione di sistemi “olistici” intelligenti capaci di rispondere in modo diversificato alle esigenze degli utenti.  Se così sarà, i benefici potranno essere fruiti da un bacino più ampio di persone grazie all’interazione fra tecnologia e social innovation.

Future Ways of Living, che ora è un libro dedicato a chi non smette di farsi domande senza avere tutte le risposte, presto diventerà un documentario di un’ora ricco di interviste ai guru e ai partecipanti alla Special Edition di cui è possibile vedere una pillola qui sotto.

Il libro di Future Ways of Living viene presentato giovedì 17 dicembre alle 19 al Teatro Agorà della Triennale (viale Alemagna 6) in collaborazione con il Comune di Milano. Interverranno Luigi Ferrara insieme ad altri guru e a numerosi Expert Advisor. Nel corso della serata verrà mostrato un estratto dell’omonimo documentario. Per partecipare, iscriviti qui.

About Lorenza Delucchi