Meet the Media Guru va a Genova per La Storia in Piazza

Domenica 10 aprile MtMG porta Derrick de Kerckhove sotto la Lanterna. Si parlerà di produzione culturale nell'Era Digitale

Meet the Media Guru va a Genova per La Storia in Piazza, la rassegna organizzata da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e dedicata nel 2016 alla storia dell’industria culturale.

Domenica 10 aprile MtMG porta nella città della Lanterna Derrick de Kerckhove per una lecture dal titolo Cultura e società in trasformazione: l’era digitale

Direttore del McLuhan Program in Culture & Technology dal 1983 al 2008 e già professore di sociologia della cultura digitale all’Università Federico II, oggi è direttore di ricerca all’Interdisciplinary Internet Institute dell’Università Aperta di Catalunya e direttore scientifico della rivista Media Duemila, de Kerckhove è un habitué di MtMG, dove ha tenuto diversi talk, l’ultimo dei quali risale alla Special Edition | Future Ways of Living giugno 2015 e dedicato all’Identità personale nell’Era della trasparenza.

Qui sotto il teaser con cui de Kerckhove annuncia la sua lecture a Genova.

A Genova, le condizioni di creazione culturale oggi saranno il focus tematico della lecture. Come, nell’era dei Big Data, gli artisti e gli operatori si stanno attivando per produrre conoscenza e sapere? Cosa succede quando la cultura vive una fase di autoproduzione permanente?

Ma facciamo un passo indietro: «I media digitali non sono solo strumenti grazie ai quali comunicare, informarsi, entrare in relazione con gli altri e intrattenersi. Il modo in cui vengono svolte queste attività determina anche (…) l’organizzazione stessa delle strutture percettive e cognitive attraverso le quali vengono elaborate le rappresentazioni mentali». Lo si legge nella recente inchiesta sul sapere nell’era digitale, realizzata dal Censis in collaborazione con l’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani.

Chi fruisce cultura alterna sempre più spesso strumenti “classici” e mezzi digitali, un mix di tecnologie della conoscenza che si integrano e si potenziano. «Non si può rinunciare alla cultura codificata e strutturata data dai libri. Ma, allo stesso tempo, agli effetti positivi della disintermediazione. La trasmissione della cultura nell’era digitale vengono rinvenuti nella possibilità di produrre una “cultura on demand” attraverso la costruzione di una bibliografia multimediale personalizzata» si legge ancora nel documento firmato da Censis e Treccani.NM-Culture

Al tempo del digitale, i consumi culturali convergano sempre più verso un approccio multistrato, flessibile e aperto, verrebbe da dire su misura. Davanti a un simile contesto, è chiaro che chi produce cultura deve essere ben consapevole del cambiamento in atto, saperlo interpretare, raccontare e – quando è possibile – anticipare. A La Storia in Piazza, Derrick de Kerckhove affronterà questi nodi tematici in un appuntamento teaser che vuol far conoscere al pubblico ligure il format Meet the Media Guru. L’incontro si tiene alle 17 nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale (piazza Matteotti 9 – Genova). L’ingresso è libero (non è previsto lo streaming).

Meet the Media Guru è realizzato in partnership con Fastweb, Artemide, Fondazione Fiera Milano, Camera di Commercio di Milano, Comune di Milano, con il patrocinio di Fondazione Cariplo e la collaborazione di Institute without Boundaries | George Brown College – Toronto.

About Lorenza Delucchi