Realizzare un Museo User Generated

Insieme a Twitteratura e Tweetbook costruiremo su Twitter il primo museo realizzato dagli utenti attraverso un processo collaborativo.

In occasione dell’incontro con Paola Antonelli, dedicato ai musei partecipativi, Meet the Media Guru propone, insieme a Twitteratura e Tweetbook, un esperimento che si muove tra due traiettorie: da una parte un’attività partecipativa che rimbalzi dall’online all’offline, dall’altro la ricerca di un nuovo sguardo su oggetti, cultura e design attraverso una riscrittura creativa. Obiettivo: costruire il primo museo realizzato dagli utenti attraverso un processo collaborativo.

Dopo la Social Media Week prosegue la riflessione su come i social network e le nuove tecnologie possano creare engagement: abbiamo scelto di riscrivere insieme alla comunità di Twitteratura.it  il libro Fantasia, del designer italiano Bruno Munari, che ha numerosi punti in comune con le riflessioni di Paola Antonelli sul design degli oggetti quotidiani e sull’immaginazione nelle comunicazioni visive

Da martedì 1 a domenica 6 aprile 2014 leggeremo e riscriveremo insieme con l’hashtag #mmgFantasia alcuni capitoli di Fantasia. Per sei giorni proporremo oggetti per realizzare un  Museo portatile delle cose (im)possibili, lavorando giorno per giorno (clicca qui per vedere la divisione dei capitoli) su sei delle variazioni principali indicate da Munari nel suo libro. I testi saranno disponibili attraverso questo post sul sito Twitteratura.it.

Nello stesso periodo IgersMilano, la community locale di Instagram, ha organizzato un challenge chiedendo ai propri utenti di condividere le foto degli oggetti che più hanno rivoluzionato la propria quotidianità. Secondo Paola Antonelli è il walkman (leggi l’intervsta completa su Artribune) ma qual’è il vostro?

Secondo me il Sony Walkman è stato l’inizio di tutto quello che ha rivoluzionato il modo di usare lo spazio pubblico, e da qui si arriva alla teoria sull’existenz maximum: oggetti piccoli che trasformano il nostro spazio personale.

igersmi_Fantasia

Al termine della riscrittura, inoltre, Meet the Media Guru, Twitteratura e Tweetbook realizzeranno un tweetbook ufficiale, che sarà pubblicato online in versione ebook e stampato durante l’incontro Meet the Media Guru con Paola Antonelli del 10 aprile presso Palazzo Reale.

Il tweetbook ufficiale di #mmgFantasia, con i migliori tweet prodotti dalla comunità dei riscrittori sarà regalato a Paola Antonelli, che potrà così avere tra le mani un vero e proprio Museo Portatile delle Cose (Im)possibili. Il tweetbook costituirà così una sorta di wunderkammer – la camera delle meraviglie in cui fra Cinquecento e Seicento si collezionavano oggetti straordinari, – user generated e crowd sourced.
Oltre al tweetbook ufficiale, ciascuno potrà realizzare un Tweetbook* dedicato a #mmgFantasia.

 

Twitteratura e Tweetbook
Twitteratura (@TwLetteratura) e Tweetbook (@hiTweetbook) mettono insieme da un lato una comunità di social reading e un metodo didattico di lettura aumentata ideati su Twitter, dall’altro una piattaforma editoriale per creare ebook a partire dalle conversazioni che su Twitter nascono: “We let readers chat about books while they explore, comment, modify and rewrite them creating tweetbooks.”

« La fantasia è la facoltà più libera delle altre, essa infatti può anche non tenere conto della realizzabilità o del funzionamento di ciò che ha pensato. E’ libera di pensare qualunque cosa, anche la più assurda, incredibile, impossibile. » (Bruno Munari)

*La piattaforma Tweetbook è in versione Beta privata: per utilizzarla occorre richiedere un invito su www.trytweetbook.com. Per #mmgFantasia saranno abilitati tutti gli utenti che ne faranno richiesta.

About Giulia Capodieci