The Incredible Pixar

A pochi giorni dalla fine della mostra Pixar: 25 anni di animazione, si viaggia verso i 110.000 visitatori. Una grande risposta che la città di Milano – e i suoi […]

A pochi giorni dalla fine della mostra Pixar: 25 anni di animazione, si viaggia verso i 110.000 visitatori. Una grande risposta che la città di Milano – e i suoi transiti – hanno dato a chi ha creduto nell’idea di portare al PAC una mostra dal segno nuovo.

L’esposizione nasce al MOMA di New York per raccontare gli aspetti più classici dell’arte della Pixar: il disegno, le sculture, gli acquerelli, la visione creativa. Quello che si voleva sottolineare è che – dietro ai processi produttivi più avanzati – non risiede solo la spinta tecnologica, ma un principio culturale che affonda nell’arte tradizionalmente intesa le sue radici. Da qui i parallelismi e le ispirazioni alla storia dell’arte e anche a quella del cinema classico.

In Italia però ciò che ha colpito di questa mostra è stata soprattutto la sua forza contemporanea, la capacità di raccontare le favole usando i linguaggi del futuro. Il pubblico italiano, nei tre mesi in cui la mostra è stata in scena a Milano, si è caratterizzato principalmente per passione: una passione verso gli universi narrativi della Pixar e verso il cinema d’animazione. Un pubblico trasversale per una mostra conciliante: adulti, bambini, famiglie, scuole, insegnanti, studenti sono accorsi a visitare la mostra. Qualcuno per curiosità, qualcuno per studio: molti infatti sono stati i feedback di gruppi che hanno affiancato alla visita percorsi di approfondimento, workshop, laboratori e seminari didattici.

A comporre un’audience variegata vi sono stati però anche i profili più innovatori: professionisti appartenenti a imprese creative, legate al mondo dell’animazione, del 3D, del visual & interactive design, del web, realtà che hanno assunto oggi una forte consistenza, strategicamente rilevante nell’economia digitale lombarda. Una varietà che si è incrociata con l’intenzione profonda che sottendeva a questa mostra. Non solo dar vita a un momento di arte e intrattenimento, ma spingere la riflessione su quello che oggi si muove, nel territorio, intorno al mondo digitale.

Pixar: 25 anni di animazione è stata l’occasione per connettersi ad una grande esperienza internazionale, per trarne piacere estetico e per rintracciare stimoli che spingano a indagare nuovi orizzonti o, come suggerisce la Pixar, a tornare all’origine interpretando il futuro.

About Meet the Media Guru

MEET THE MEDIA GURU è una piattaforma di incontri sulla cultura digitale e l'innovazione, ideata dalla Mattei Digital Communication. Post your vision #mediaguru