Verso Lawrence Liang: la pirateria salverà il (terzo) mondo?

Ripensare l’accesso alla cultura. L’acceso dibattito sulla proprietà intellettuale spesso trascura gli aspetti legati alle infrastrutture (rete informatica, telefonica, elettrica, servizi e sistemi di supporto, computer, videocamere, e così via) […]

Ripensare l’accesso alla cultura.
L’acceso dibattito sulla proprietà intellettuale spesso trascura gli aspetti legati alle infrastrutture (rete informatica, telefonica, elettrica, servizi e sistemi di supporto, computer, videocamere, e così via) che consentono la creazione e la disseminazione di conoscenza e cultura.

Da qui prende le mosse Lawrence Liang – uno dei massimi esperti, con Lawrence Lessig, del nuovo diritto in rete – per rileggere la relazione fra infrastruttura e creatività, visti non come entità isolate bensì come elementi necessari alla produzione culturale, in grado di informare l’un l’altro e di imprimere una svolta materialista alla lettura del concetto di creatività.

Per Liang è ormai tempo di rivalutare il ruolo delle infrastrutture informali – basate anche sulla pirateria informatica – in quanto abilitatori dell’accesso all’economia dell’informazione e della conoscenza per un vastissimo numero di persone, non ultime quelle che vivono nei paesi in via di sviluppo.
Provocazione? Forse. Tuttavia, l’analisi di Liang propone una lettura inedita del concetto di “pirateria”, riletto in rapporto a “sviluppo” e “creatività” per mettere in dubbio alcuni dei presupposti alla base del dibattito su proprietà intellettuale e interesse pubblico, con l’intento di indicare le possibili strade da percorrere.
I temi affrontati da Lawrence Liang sono destinati a lasciare – anche nel nostro paese – un forte segno all’interno di un dibattito trasversale a quei tantissimi settori per i quali creatività e proprietà intellettuale sono ancora parole chiave per l’innovazione.

Un appuntamento da non perdere!
A tutti coloro che non potranno partecipare fisicamente, ricordiamo che la lectio di Liang sarà disponibile in streaming sul sito www.meetthemediaguru.org dove sarà possibile intervenire in chat.

Vi aspettiamo numerosi, come sempre.

About Meet the Media Guru

MEET THE MEDIA GURU è una piattaforma di incontri sulla cultura digitale e l'innovazione, ideata dalla Mattei Digital Communication. Post your vision #mediaguru