John Lasseter 21/11/2011

Premio Oscar per il miglior cortometraggio d’animazione con Tin Toy nel 1989 Oscar speciale con Toy Story nel 1995 Golden Globe per il miglior film d’animazione con Cars nel 2006 […]

Premio Oscar per il miglior cortometraggio d’animazione con Tin Toy nel 1989
Oscar speciale con Toy Story nel 1995
Golden Globe per il miglior film d’animazione con Cars nel 2006
Leone d’Oro alla carriera nel 2009

Animatore, regista, sceneggiatore e produttore John Lasseter è attualmente direttore creativo di Pixar e Walt Disney, nonché creative advisor di Walt Disney Imagineering, società che si occupa della sviluppo dei parchi a tema.

Steve Jobs, Ed Catmull e John Lasseter sono le tre anime che hanno dato vita alla Pixar, nata ufficialmente nel 1986. Li guida la grande intuizione che sia possibile fondere creatività artistica e tecnologia per dar vita a storie del tutto originali utilizzando il medium della computer grafica.
Toy Story esce nel 1995 e rappresenta una pietra miliare della storia del cinema; è il primo film di animazione interamente prodotto al computer e riscuote subito un grande successo. Successo puntualmente ribadito con A Bug’s Life, Toy Story 2, Monster Inc., Finding Nemo, The Incredibles, Cars, Ratatouille ,WALL·E, UP, Toy Story 3.

***

Lasseter si diploma al California Institute of the Arts ed inizia la sua carriera nel reparto di animazione di Walt Disney. Mentre lavora a Canto di Natale di Topolino, viene invitato ad un’anteprima di Tron, film che diverrà un cult e nel quale sono per la prima volta presenti scene completamente generate al computer. Lasseter capisce subito le enormi potenzialità delle nuove tecnologie e della Computer Graphics. A quei tempi, la camera multipiano veniva usata per aggiungere profondità all’animazione. Lasseter si rende conto che il computer avrebbe potuto essere usato per realizzare sfondi dove l’animazione tradizionale interagisce con quelle computerizzata. Dopo un primo corto sperimentale, Lasseter e Thomas L. Wilhite decidono di produrre un intero lungometraggio con queste tecniche, ma i dirigenti di Walt Disney rifiutano l’idea e Lasseter si ritrova senza lavoro.

Nel 1982 Lasseter entra nel reparto animazione della LucasFilm e conosce Ed Catmull.  Qualche anno dopo iniziano insieme a lavorare ad un progetto che si sarebbe poi rivelato il primo cortometraggio interamente animato al computer: Le avventure di André e Wally B. Dopo questo corto, Lasseter sviluppò ulteriori progetti, finché non riuscì a dare vita al primo lungometraggio interamente animato al computer, Toy Story – Il mondo dei giocattoli.

Nel 1986 inizia l’avventura della Pixar, oltre ad essere uno dei fondatori, in qualità di produttore esecutivo, Lasseter ne supervisiona tutti i film e dirige personalmente Toy Story e il suo seguito, A Bug’s Life, Cars e Cars 2.

Nell’aprile 2006, la Disney acquista la Pixar e, mentre Steve Jobs diventa membro del consiglio d’amministrazione di Walt Disney, Lasseter viene nominato direttore creativo di entrambi gli studi d’animazione. Viene inoltre incaricato di supervisionare i progetti relativi  alle nuove attrazioni dei parchi a tema della Disney.

Nel dicembre 2006 annuncia che Pixar produrrà nuovamente corti animati, che verranno presentati con le uscite cinematografiche. Nascono così piccoli-grandi capolavori come Up o Day&Night. Lasseter ha preso questa decisione in quanto la vede come una via per scoprire nuovi talenti e sperimentare nuove tecniche di animazione.

About Meet the Media Guru

MEET THE MEDIA GURU è una piattaforma di incontri sulla cultura digitale e l'innovazione, ideata dalla Mattei Digital Communication. Post your vision #mediaguru